27/11/2013 – Ore 21 – ABA Milano – via Solferino 14

 

Per il ciclo “I Mercoledì dell’ABA”

 

Incontro con

Dora Aliprandi

Psicoterapeuta ABA

 

“A chi precipita non è permesso di accorgersi né di sentirsi quando tocca il fondo. Continua soltanto a precipitare giù. Questa bella combinazione è destinata agli uomini che, in un momento o nell’altro della loro vita, hanno cercato qualcosa che il loro ambiente non poteva dargli. O che loro pensavano che il loro ambiente non potesse dargli. Sicché hanno smesso di cercare. Hanno smesso prima ancora di avere veramente cominciato”.

(J.D.Salinger, Il giovane Holden, cap.XXIV, 1961, pp.218 sg.)

 

In certi momenti della nostra vita abbiamo la sensazione di precipitare: le nostre certezze, i nostri credi, le nostre convinzioni vengono sgretolate, infrante. Lo viviamo tutti i giorni con il panorama economico sempre più incerto, il lavoro precario, la situazione politico-sociale poco chiara.

Siamo nell’epoca della crisi. La crisi non è soltanto fuori, ma anche dentro: nel rapporto con noi stessi, all’interno delle nostre relazioni più profonde. Siamo in crisi perché iniziamo o continuiamo a digiunare o mangiare/vomitare senza sapere perché; siamo in crisi perché ci sentiamo in ansia e in costante pericolo; siamo in crisi perché non riconosciamo più nostro figlio; siamo in crisi perché scegliamo sempre il partner sbagliato o siamo soli; siamo in crisi perché non ci sentiamo amati o in grado d’amare; siamo in crisi perché ci sentiamo immensamente tristi e sopraffatti.

Crisi è una parola che incute timore, evoca fantasmi e scenari spaventosi. La crisi tuttavia è soltanto un mostro inafferrabile? Uno tsumani inarrestabile che devasta e travolge? Precipitiamo perché siamo in crisi o perché smettiamo di cercare e di interrogarci? E se la crisi fosse occasione, opportunità, domanda?

 

Si prega di dare conferma della propria presenza

contattando il numero: 02 6597440

o mandando una mail all’indirizzo:

comunicazione@bulimianoressia.it

 

La quota di partecipazione all’incontro è di 8 euro, gratuito per i soci ABA previa iscrizione.

 

 Scarica la locandina

 

27_11_2014_669_297