Blog

Ho un amante: si chiama bulimia

March 6th, 2017|

29 Marzo 2017

Ore 21, via Solferino 14, Milano

 

Incontro con

Dora Aliprandi

Psicoterapeuta ABA

 

“Però un poeta diceva: io vo cercando nella morte la vita, nella malattia la sanità, nella prigione la libertà, nella chiusura l’uscita, nel traditore la lealtà ” (Don Chiscotte, de Cervantes).

 

Cosa cerchiamo nel cibo? Cosa cerchiamo nel momento in cui ‘ci facciamo’ di cibo?  Cibo amante, cibo disponibile, cibo amico, cibo confidente.  Cibo aguzzino, cibo carceriere implacabile.

A cosa serve questa relazione segreta?

La serata offrirà degli spunti di riflessione rispetto alla vita, al modo in cui la abitiamo, al rapporto con il tempo, lo spazio e soprattutto le nostre relazioni. Spesso il cibo diventa il farmaco che la persona assume per una difficoltà a legittimarsi a stare nella propria vita e nella propria storia. Un farmaco con devastanti effetti collaterali.

 

Si prega di dare conferma della propria presenza contattando il numero: 02 6597440

o mandando una mail all’indirizzo:

comunicazione@bulimianoressia.it

 

La quota di partecipazione all’incontro è di 8 euro, gratuito per i soci ABA previa iscrizione.

Per essere più vicino a chi è lontano, le conferenze saranno disponibili anche in streaming su YouTube.

Scarica locandina

Il corpo parla. Chi ascolta?

February 2nd, 2017|

22 Febbraio 2017

Ore 21, via Solferino 14, Milano

 

Incontro con

Martina Colledani

Psicoterapeuta ABA

 

“Anoressia e Bulimia si caratterizzano per essere manifestazioni mentali che hanno un fortissimo impatto sul corpo, molto evidente nell’anoressia, meno immediatamente visibile nella bulimia ma non per questo meno pesante ed invalidante. Ciò che accomuna queste posizioni è un male segreto, quasi indicibile, vissuto nella più profonda solitudine di cui molte donne portano da sole il fardello, nel terrore di essere scoperte e nello stesso tempo nella speranza che qualcuno le “veda” e si accorga del loro dramma. Sono donne lacerate da un’insopportabile vergogna, di quello che sono, cioè di non essere perfette.

“La Bulimia è l’ombra che si cela dietro ogni Anoressia” ci insegna Fabiola De Clercq, cioè la paura di passare dal mangiare niente al divorare tutto.  Un disagio che rivela un paralizzante terrore di vivere ma, nello stesso tempo, un’immensa “fame” di vita.”

 

Si prega di dare conferma della propria presenza contattando il numero: 02 6597440

o mandando una mail all’indirizzo:

comunicazione@bulimianoressia.it

 

La quota di partecipazione all’incontro è di 8 euro, gratuito per i soci ABA previa iscrizione.

Per essere più vicino a chi è lontano, le conferenze saranno disponibili anche in streaming su YouTube.

Scarica locandina

Convegno Disturbi del Comportamento Alimentare Individuazione, formazione e indagini nel territorio Regionale Campano Mappatura dei Servizi presenti e nuovi

January 20th, 2017|

18 FEBBRAIO 2017 ore 8.15

 

AULA MAGNA AZIENDA OSPEDALIERA “SAN GIUSEPPE MOSCATI” – AVELLINO

Scarica il programma

Quando non si riconoscono più i propri figli

January 5th, 2017|

25 Gennaio 2017

Ore 21, via Solferino 14, Milano

 

Incontro con

Italo Bosani

Psicoterapeuta ABA, Responsabile del lavoro con i genitori in ABA

 

“L’amore filiale, specie in adolescenza, vive di variazioni, intermittenze e incandescenze fino, in alcune circostanze, a trasformarsi in odio. Ma l’amore genitoriale no, l’amore genitoriale, specie quello materno pur variando non potrà mai trasformarsi in odio. L’osservazione clinica, invece, scopre e rileva che anche l’amore genitoriale non è immune da componenti di ambivalenza e di aggressività nell’ordine di sentimenti cosiddetti “negativi”.

Quali processi operano alla base di tali trasformazioni? Come riconoscere alcuni meccanismi che radicandosi possono alterare l’autenticità del sé fino alla patologia nevrotica? Ci faremo aiutare da alcuni riferimenti tratti dalla clinica che più ci interessa da vicino. Senza pretese di risposte omnicomprensive o addirittura definitive, proveremo, mettendo insieme le forze, a pensare come ricucire una “comunicazione interrotta” o a rettificare alcune rotte formativo-educative che potrebbero necessitare di “manutenzione straordinaria” o addirittura di revisioni radicali.”

 

Si prega di dare conferma della propria presenza contattando il numero: 02 6597440

o mandando una mail all’indirizzo:

comunicazione@bulimianoressia.it

 

La quota di partecipazione all’incontro è di 8 euro, gratuito per i soci ABA previa iscrizione.

Per essere più vicino a chi è lontano, le conferenze saranno disponibili anche in streaming su YouTube.

Scarica la locandina

Per il ciclo di conferenze serali “I mercoledì dell’ABA di Venezia”

December 2nd, 2016|

Un mercoledì al mese alle 18.00, la Sede ABA di Venezia organizza un ciclo di conferenze serali condotte dai propri esperti. Momenti di confronto e approfondimento per far fronte ai nuovi disagi della contemporaneità.

 

Scarica il programma

14 dicembre  2016

Ore 18.00, Dorso Duro 3648/A, Venezia

 Incontro con

Rossella De Stefani

Psicologo Psicoterapeuta ABA

 Il mestruo traccia nel reale del rapporto con la femminilità.

È noto che il disturbo alimentare è  spesso accompagnato da amenorrea o da irregolarità del ciclo mestruale. La prima causa di questo fenomeno viene attribuita ad un calo ponderale, quindi ad una causa fisiologica; in realtà l’andamento del ciclo è spesso espressione anche di questioni psicologiche legate al rapporto con la femminilità. Esploreremo insieme il significato simbolico di questa importante fase della vita di una donna.

Si prega di dare conferma della propria presenza contattando il numero: 041.5229548

o mandando una mail all’indirizzo:  aba.venezia@libero.it

La quota di partecipazione all’incontro è di 8 euro, gratuito per i soci ABA previa iscrizione.

 

Scarica locandina

Quando Natale non è più una festa

December 1st, 2016|

14 Dicembre 2016

Ore 21, via Solferino 14, Milano

 

Incontro con

Fabiola De Clercq

Fondatrice, Presidente ABA

 

“E’ di nuovo Natale e, immancabilmente, faccio il triste bilancio di questi anni, mi sento sempre più mutilata, diversa. Partecipo ai preparativi di queste feste con enorme fatica, per celebrare una nascita che per me non avviene mai. Questo mi mette nella condizione di dover fingere ancora di più di essere normale, pagando tutto in termini di una bulimia ancora più feroce che mi costringe in seguito a massacranti attacchi di vomito e digiuni. Prometto a me stessa che per nessuna ragione l’anno dopo mi troverò nelle stesse condizioni. Ma non ci credo più. E’ così da quasi vent’anni.”

(Fabiola De Clercq, Tutto il pane del mondo)

 

Si prega di dare conferma della propria presenza contattando il numero: 02 6597440

o mandando una mail all’indirizzo:

comunicazione@bulimianoressia.it

 

La quota di partecipazione all’incontro è di 8 euro, gratuito per i soci ABA previa iscrizione.

Per essere più vicino a chi è lontano, le conferenze saranno disponibili anche in streaming su YouTube.

Scarica locandina

 

Pensieratamente

November 14th, 2016|

30 novembre 2016

Ore 21.00 – Centro associato ABA di Ancona, corso Mazzini 25

 

Per il ciclo “Pensieratamente”

 

si terrà l’incontro

 

“Confini: propri o im-propri?”

 

Corporei o mentali, imposti o scelti, rigidi o modificabili, i confini intrecciano
la trama delle relazioni umane, distinguono ciò che è dentro da ciò che è
fuori, segnalano l’esistenza, denunciano i limiti invalicabili, rivelano i punti di
passaggio. L’essere umano viene definito dalla storia dei suoi confini, da
quali e quanti sono, da come e perché vengono stabiliti, dalle regole che ne
governano la permeabilità.
L’incontro propone riflessioni in merito all’argomento.
Consapevolezza condivisa.

 

L’iniziativa è gratuita e aperta al pubblico.

 

Scarica la locandina

Il mal-trattamento del corpo nel disturbo alimentare: riflessioni sulle nuove forme di violenza nelle donne

November 14th, 2016|

Il centro ABA di Venezia

riprende il ciclo “I mercoledì dell’ABA di Venezia”, conferenze serali condotte dai propri esperti.

Momenti di confronto e approfondimento per far fronte ai nuovi disagi della contemporaneità.

 

Primo incontro: 16 novembre 2016

Ore 18

Dorsoduro 3648/a, Venezia

 

con Giuliana Grando

Psicologa, Psicoterapeuta ABA

 

L’aggressività tra i pari coinvolge attualmente anche le giovani adolescenti. Il complesso Regina – Biancaneve, La matrigna e Cenerentola, è uscito dalla rimozione e incontriamo manifestazioni di odio nei confronti della madre, della sorella e dell’amica.
Se la violenza e l’aggressività sembra una connotazione che dà identità al genere maschile, essa non è mai stata in questione nelle donne. Nel soggetto femminile essa è piuttosto diretta verso se stesse, in forme di autolesionismo talvolta crudeli.
Partendo dal maltrattamento del corpo da parte di soggetti femminili ( e maschili) nel disturbo alimentare, avviamo una riflessione sulle varie forme di violenza della contemporaneità.

 

Si prega di dare conferma della propria presenza contattando il numero: 041.5229548

o mandando una mail all’indirizzo: aba.venezia@libero.it

 

Scarica la locandina

Anoressia-bulimia: una comunicazione interrotta nell’adolescenza

November 4th, 2016|

23 novembre 2016

Ore 21

via Solferino 14, Milano

 

Per il ciclo “I Mercoledì dell’ABA”

 

Incontro con

Dora Aliprandi

Psicologa, Psicoterapeuta ABA

 

“Un sacco di gente, soprattutto questo psicanalista che c’è qui, continuano a chiedermi se quando tornerò a scuola a settembre mi metterò a studiare. È una domanda così stupida, secondo me. Voglio dire, come fate a sapere quello che farete, finché non lo fate? La risposta è che non lo sapete. Credo di sì, ma come faccio a saperlo?” (cap. XXVI, Il giovane Holden, Salinger).

L’adolescenza è un periodo di sperimentazione, messa in discussione, confusione, di domande senza risposte. In questo periodo ciò che è faticoso non è tanto la rottura degli schemi, ma pensare che esista un solo modo giusto per romperli.

Chi appartiene al mondo relazionale dell’adolescente si dice abbia il compito di sopravvivere a questa dura fase: in realtà forse ha anche l’occasione di imparare e di mettersi in ascolto della propria parte ‘adolescente’ di domanda, dove nulla è dato per scontato.

In questo scenario, i disturbi alimentari diventano un segnale relazionale, una spia rossa per noi e per gli altri. Che senso hanno? Cosa comunicano? Si può guarire? E cosa si intende per ‘guarigione’?

Durante la serata verranno proposte riflessioni e confronti sul tema.

 

Si prega di dare conferma della propria presenza contattando il numero: 02 6597440

o mandando una mail all’indirizzo: comunicazione@bulimianoressia.it

 

La quota di partecipazione all’incontro è di 8 euro, gratuito per i soci ABA previa iscrizione.

Per essere più vicino a chi è lontano, le conferenze saranno disponibili anche in streaming su YouTube.

 

Scarica la locandina

 

Anoressia-bulimia: una comunicazione interrotta nell’adolescenza

November 4th, 2016|

“Un sacco di gente, soprattutto questo psicanalista che c’è qui, continuano a chiedermi se quando tornerò a scuola a settembre mi metterò a studiare. È una domanda così stupida, secondo me. Voglio dire, come fate a sapere quello che farete, finché non lo fate? La risposta è che non lo sapete. Credo di sì, ma come faccio a saperlo?” (cap. XXVI, Il giovane Holden, Salinger).

L’adolescenza è un periodo di sperimentazione, messa in discussione, confusione, di domande senza risposte. In questo periodo ciò che è faticoso non è tanto la rottura degli schemi, ma pensare che esista un solo modo giusto per romperli.

Chi appartiene al mondo relazionale dell’adolescente si dice abbia il compito di sopravvivere a questa dura fase: in realtà forse ha anche l’occasione di imparare e di mettersi in ascolto della propria parte ‘adolescente’ di domanda, dove nulla è dato per scontato.

In questo scenario, i disturbi alimentari diventano un segnale relazionale, una spia rossa per noi e per gli altri. Che senso hanno? Cosa comunicano? Si può guarire? E cosa si intende per ‘guarigione’?

Durante la serata verranno proposte riflessioni e confronti sul tema.

Anche in streaming su YouTube.

Scarica la locandina