comunicazioneaba

About Aba Aba

This author has not yet filled in any details.
So far Aba Aba has created 126 entries.

Pensieratamente

November 14th, 2016|

30 novembre 2016

Ore 21.00 – Centro associato ABA di Ancona, corso Mazzini 25

 

Per il ciclo “Pensieratamente”

 

si terrà l’incontro

 

“Confini: propri o im-propri?”

 

Corporei o mentali, imposti o scelti, rigidi o modificabili, i confini intrecciano
la trama delle relazioni umane, distinguono ciò che è dentro da ciò che è
fuori, segnalano l’esistenza, denunciano i limiti invalicabili, rivelano i punti di
passaggio. L’essere umano viene definito dalla storia dei suoi confini, da
quali e quanti sono, da come e perché vengono stabiliti, dalle regole che ne
governano la permeabilità.
L’incontro propone riflessioni in merito all’argomento.
Consapevolezza condivisa.

 

L’iniziativa è gratuita e aperta al pubblico.

 

Scarica la locandina

Il mal-trattamento del corpo nel disturbo alimentare: riflessioni sulle nuove forme di violenza nelle donne

November 14th, 2016|

Il centro ABA di Venezia

riprende il ciclo “I mercoledì dell’ABA di Venezia”, conferenze serali condotte dai propri esperti.

Momenti di confronto e approfondimento per far fronte ai nuovi disagi della contemporaneità.

 

Primo incontro: 16 novembre 2016

Ore 18

Dorsoduro 3648/a, Venezia

 

con Giuliana Grando

Psicologa, Psicoterapeuta ABA

 

L’aggressività tra i pari coinvolge attualmente anche le giovani adolescenti. Il complesso Regina – Biancaneve, La matrigna e Cenerentola, è uscito dalla rimozione e incontriamo manifestazioni di odio nei confronti della madre, della sorella e dell’amica.
Se la violenza e l’aggressività sembra una connotazione che dà identità al genere maschile, essa non è mai stata in questione nelle donne. Nel soggetto femminile essa è piuttosto diretta verso se stesse, in forme di autolesionismo talvolta crudeli.
Partendo dal maltrattamento del corpo da parte di soggetti femminili ( e maschili) nel disturbo alimentare, avviamo una riflessione sulle varie forme di violenza della contemporaneità.

 

Si prega di dare conferma della propria presenza contattando il numero: 041.5229548

o mandando una mail all’indirizzo: aba.venezia@libero.it

 

Scarica la locandina

Anoressia-bulimia: una comunicazione interrotta nell’adolescenza

November 4th, 2016|

23 novembre 2016

Ore 21

via Solferino 14, Milano

 

Per il ciclo “I Mercoledì dell’ABA”

 

Incontro con

Dora Aliprandi

Psicologa, Psicoterapeuta ABA

 

“Un sacco di gente, soprattutto questo psicanalista che c’è qui, continuano a chiedermi se quando tornerò a scuola a settembre mi metterò a studiare. È una domanda così stupida, secondo me. Voglio dire, come fate a sapere quello che farete, finché non lo fate? La risposta è che non lo sapete. Credo di sì, ma come faccio a saperlo?” (cap. XXVI, Il giovane Holden, Salinger).

L’adolescenza è un periodo di sperimentazione, messa in discussione, confusione, di domande senza risposte. In questo periodo ciò che è faticoso non è tanto la rottura degli schemi, ma pensare che esista un solo modo giusto per romperli.

Chi appartiene al mondo relazionale dell’adolescente si dice abbia il compito di sopravvivere a questa dura fase: in realtà forse ha anche l’occasione di imparare e di mettersi in ascolto della propria parte ‘adolescente’ di domanda, dove nulla è dato per scontato.

In questo scenario, i disturbi alimentari diventano un segnale relazionale, una spia rossa per noi e per gli altri. Che senso hanno? Cosa comunicano? Si può guarire? E cosa si intende per ‘guarigione’?

Durante la serata verranno proposte riflessioni e confronti sul tema.

 

Si prega di dare conferma della propria presenza contattando il numero: 02 6597440

o mandando una mail all’indirizzo: comunicazione@bulimianoressia.it

 

La quota di partecipazione all’incontro è di 8 euro, gratuito per i soci ABA previa iscrizione.

Per essere più vicino a chi è lontano, le conferenze saranno disponibili anche in streaming su YouTube.

 

Scarica la locandina

 

Anoressia-bulimia: una comunicazione interrotta nell’adolescenza

November 4th, 2016|

“Un sacco di gente, soprattutto questo psicanalista che c’è qui, continuano a chiedermi se quando tornerò a scuola a settembre mi metterò a studiare. È una domanda così stupida, secondo me. Voglio dire, come fate a sapere quello che farete, finché non lo fate? La risposta è che non lo sapete. Credo di sì, ma come faccio a saperlo?” (cap. XXVI, Il giovane Holden, Salinger).

L’adolescenza è un periodo di sperimentazione, messa in discussione, confusione, di domande senza risposte. In questo periodo ciò che è faticoso non è tanto la rottura degli schemi, ma pensare che esista un solo modo giusto per romperli.

Chi appartiene al mondo relazionale dell’adolescente si dice abbia il compito di sopravvivere a questa dura fase: in realtà forse ha anche l’occasione di imparare e di mettersi in ascolto della propria parte ‘adolescente’ di domanda, dove nulla è dato per scontato.

In questo scenario, i disturbi alimentari diventano un segnale relazionale, una spia rossa per noi e per gli altri. Che senso hanno? Cosa comunicano? Si può guarire? E cosa si intende per ‘guarigione’?

Durante la serata verranno proposte riflessioni e confronti sul tema.

Anche in streaming su YouTube.

Scarica la locandina

 

LABORATORIO PER LA CREAZIONE DI BAMBOLE IN STOFFA

October 31st, 2016|

Riprende il “laboratorio delle bambole”

presso il Centro ABA di Milano

in Via Solferino, 14

 

tutti i martedì dalle 14.00 alle 17.00 (con orari flessibili).

 

Il laboratorio è rivolto a tutti coloro che desiderano realizzare in modo semplice una bambola fatta con le proprie mani e scoprire come accade la “magia” delle bambole. Sarà una bambola preziosa perché diversa da tutte le altre, unica, proprio come ogni donna.

 

Non è indispensabile saper cucire perché come per magia il filo va da sé.

 

Chiunque sia interessato è libero di passare a curiosare.

 

Per maggiori informazioni:

comunicazione@bulimianoressia.it oppure 02/6597440

 

Scarica la locandina 

Laboratorio per neo genitori “Nutriamoli d’Amore – Sogni, Paure e Desideri”

October 31st, 2016|

Il Centro associato ABA di Bari

 

organizza

 

Laboratorio per neo genitori “Nutriamoli d’Amore – Sogni, Paure e Desideri”

 

Il laboratorio si terrà a venerdì alterni

a partire da venerdì 25 novembre alle 18.00

In via Andrea da Bari 128 – Bari

 

Con

 

Carla Vulcano, Psicologa Psicoterapeuta, Responsabile centro associato ABA Bari e da

Grazia Romanazzi, educatore professionale extra scolastico e assistente all’infanzia.

 

Incontro informativo e conoscitivo sul laboratorio venerdì 18 novembre alle 18

 

Programma

 

Primo incontro

Cibo e affettività: tu cosa ne pensi? Cosa ne pensiamo insieme?

 

Secondo incontro

Come ci parla l’inconscio? Sogniamo insieme.

 

Terzo incontro

Ha mangiato? Ha pianto? Ha giocato? I nostri figli crescono. Separazione e individuazione.

 

Quarto incontro

Esploriamo l’esperienza dell’ingresso al nido. Osservazioni e sentimenti.

 

Quinto incontro

Sogni, paure, desideri. La gioia della condivisione

 

Per maggiori informazioni: aba.bari@libero.it

 

Scarica la locandina

Relazioni in gioco

October 26th, 2016|

Il Centro ABA di Ancona

 

organizza

 

Incontri di psicodramma pedagogico per genitori e familiari

Novembre 2016 – Marzo 2017

 

La parola psicodramma deriva da due parole greche:”dramma”, che significa “azione”  e “psiche”, che significa “anima”.

Psicodramma significa quindi mettere in azione o in scena i propri vissuti, immagini, esperienze, conflitti, aspirazioni.

L’espressione delle emozioni e la loro integrazione nella personalità sono le sue caratteristiche distintive.

Lo sviluppo della spontaneità, della creatività e delle capacità relazionali sono i suoi principali obiettivi.

Gli incontri offriranno uno spazio di espressione, di esplorazione e delle emozioni legate al disturbo alimentare del familiare, con l’obiettivo di consapevolizzare le dinamiche relazionali che sono alla base del disagio.

 

Conduttrice: Maria Rita Tartaglini, pedagogista, direttrice di psicodramma

 

Date:

Venerdì 18 Novembre 2016

Venerdì 16 Dicembre 2016

Venerdì 13 Gennaio 2017

Venerdì 10 febbraio 2017

Venerdì 14 Marzo 2017

 

Orario: dalle 18.30 alle 20,30

 

Costo: 20 euro per i soci ABA, 25 per non soci.

 

Centro Associato ABA Ancona, Corso Mazzini 25

Per maggiori informazioni:

071.2320433

340.6719879 – 348.5310058

abancona@libero.it

 

Scarica locandina

La femminilità persa nell’anoressia

September 24th, 2016|

26 ottobre 2016

Ore 21

via Solferino 14, Milano

 

Per il ciclo “I Mercoledì dell’ABA”

 

Incontro con

Martina Colledani

Psicologa, Psicoterapeuta ABA

 

La dieta iniziata per piacersi, per cambiare la propria vita, per smettere di soffrire si trasforma invece in una prigione.
Mortificare una parte di se stesse, congelare la propria femminilità ed i propri desideri può rivelarsi una soluzione pagata a caro prezzo: richiudersi in se stesse, isolarsi dal mondo e non essere più capaci di amare, di vivere.

Di questo e altri temi si parlerà nel corso della serata…

 

Si prega di dare conferma della propria presenza contattando il numero: 02 6597440

o mandando una mail all’indirizzo: comunicazione@bulimianoressia.it

 

La quota di partecipazione all’incontro è di 8 euro, gratuito per i soci ABA previa iscrizione.

Per essere più vicino a chi è lontano, le conferenze saranno disponibili anche in streaming su YouTube.

 

Scarica la locandina

I QUINDICI ANNI DEL LAVORO DELL’ABA DI VENEZIA

September 23rd, 2016|

il Centro associato ABA di Venezia

 

organizza

 

PER I QUINDICI ANNI DEL LAVORO DELL’ABA DI VENEZIA

 

il 15 ottobre 2016, dalle ore 15.00 alle 18.30
presso Sala San Leonardo,
Cannaregio 1584, Strada Nova, Venezia

 

COPRIRE IL VUOTO DEL SOGGETTO CON IL PIENO DEL SINTOMO
TRASFORMAZIONI NELLA TEORIA E NELLA CURA DELLA DIPENDENZA ALIMENTARE: L’ESPERIENZA DELL’ABA DI VENEZIA

 

La filosofia economica e politica dell’attuale mondo globalizzato offre a tutti, in ogni ciclo di vita e senza distinzione di genere, l’illusione che il vuoto esistenziale e la sofferenza possano essere colmati da un oggetto da cui dipendere. Alle dipendenze tradizionali si aggiungono nuove forme di dipendenze, non solo da sostanze (cibo, alcool e droga) ma da qualsiasi “cosa” escluda il soggetto dal rapporto traumatico con l’altro (dipendenza sessuale, shopping compulsivo, ludopatia, uso di internet e video game, ecc.). L’estensione, quasi epidemica, delle patologie alimentari riguardava quasi esclusivamente i soggetti femminili, mentre ora è estesa anche ai soggetti maschili con disturbi quali la bigoressia o anoressia inversa.

La spinta attuale alla dipendenza mostra un soggetto fuori dal legame sociale che si autoesclude dalla relazione con gli altri, dalla relazione con i pari, con la famiglia o con il mondo del lavoro e della scuola e che gode solipsisticamente del suo oggetto. L’ABA, affiancata dalla rete degli specialisti del territorio, da quindici anni lavora per liberare il soggetto incarcerato dall’oggetto/sintomo e riportarlo alla propria singolarità, reinserendolo nel legame sociale. L’ABA non segue nessun protocollo standard, ma costruisce ogni volta una rete “su misura” per ciascun soggetto.
L’incontro si apre alla cittadinanza, alle famiglie, agli esperti, alle istituzioni e a tutti coloro che, a qualsiasi titolo, vogliano condividere un momento di riflessione di verifica e di formazione sul trattamento dell’anoressia, bulimia, obesità e i DCA.

 

Ingresso libero. E’ gradito la prenotazione.

Segreteria […]

Creativando

September 21st, 2016|

Il Centro associato ABA di Bari

 

organizza

 

Creativando

 

dal 7 novembre 2016

tutti i martedì alle 18.30

via Andrea da Bari 128 – Bari

 

Giornata di presentazione del laboratorio mercoledì 26 ottobre 2016 alle 19.15

 

Difficile spiegare le complesse, articolate e affascinanti dinamiche che nascono e si sviluppano durante la partecipazione a un laboratorio di recitazione. In realtà, studiare “recitazione” non è che un pretesto per entrare in contatto con se stessi, e con gli altri, in un percorso che si nutre di creatività e trasformazione.

Recitare è un gioco che libera l’immaginazione e consente di conoscere il potenziale espressivo del proprio corpo e ad utilizzarlo in modo diverso dal solito, a conoscere i propri limiti e ad esprimere meglio le proprie emozioni, per essere più sicuri di sé nella vita di tutti i giorni.

Recitare è un gioco, un gioco serio.

Recitare affina i sensi e permette di compiere un cammino attraverso se stessi per scoprire risorse nascoste che non pensavamo di possedere.

Durante Creativando, il laboratorio teatrale pensato e tenuto da Valentina Gadaleta, sarà possibile ripercorrere e trasformare eventi del passato modificandone vissuti, comportamenti e sfumature emozionali.

La costruzione di un buon clima di gruppo favorirà la libertà di espressione di sé e la rinuncia al giudizio verbale e non verbale, in modo da permettere una comunicazione autentica e da facilitare la relazione tra i partecipanti.

L’accento non è sulla tecnica ma sulla comunicazione ed espressione creativa attraverso i linguaggi teatrali.

Proprio per questa ragione Creativando è aperto a tutti.

 

È previsto un numero minimo di tre partecipanti, massimo dieci.

 

Per maggiori informazioni:

aba.bari@libero.it

 

Scarica la locandina