I disagi di oggi

In ABA accogliamo persone di diverse età (bambini, adolescenti, adulti e coppie) e proponiamo percorsi di cura per ansia e depressione, dipendenze, disturbi post traumatici, disturbi sessuali, disagi adolescenziali, difficoltà di apprendimento e di rendimento scolastico.

Una continua riflessione e revisione del modello  di cura ABA risulta indispensabile a fronte del mutare delle dinamiche storiche e sociali e anche dell’emergere di nuove forme di disagio. I modi di soffrire oggi sono  profondamente differenti da quelli di solo dieci anni fa. In particolare la distruttività, la solitudine, la paura di qualsiasi relazione, anche con il proprio padre, la crisi della famiglia, l’evitamento del confronto con l’altro sono sempre più comuni. Si presentano paradossalmente come una soluzione, una manovra per arginare la paura di affrontare l’altro.

La paura del giudizio rende la vita impossibile.

L’incapacità di sentire le proprie emozioni e i propri bisogni generano un disagio di fronte al quale è necessario sviluppare nuovi metodi di trattamento, in cui siano coinvolti, in spazi clinici separati, anche i genitori.

 
 
 

Ansia e depressione

Lo stress e i disturbi d’ansia, come gli attacchi di panico, i disturbi ossessivo-compulsivi, le fobie sociali possono ridurre la qualità di vita in modo significativo. Oltre a sintomi psicologici, si presentano spesso manifestazioni fisiche caratteristiche.

 

L’ansia e la depressione sono trattabili. Spesso è difficile riconoscere le risorse che possediamo per superare gli ostacoli della vita. In ABA si trova un aiuto per riscoprire strumenti utili a prevenire ed affrontare anche questi nuovi sintomi.

Disturbi d’ansia. In questo caso l’ansia raggiunge un limite eccessivo, tramutandosi quasi in angoscia. La manifestazione più evidente è l’attacco di panico: palpitazioni, sudorazione, tremore, vertigini e fastidio al petto. Spesso si associa all’agorafobia, la paura di trovarsi in mezzo alla folla, e arriva a impedire le relazioni sociali.

Depressione. In genere i sintomi sono una perdita di interesse in ciò che si fa e una riduzione dell’energia accompagnate ad alterazioni del sonno e dell’appetito. Prevale un senso di disperazione e possono presentarsi anche pensieri di morte.

 
 
 

Dipendenze

Nei disturbi di dipendenza da sostanze come alcool, droghe o farmaci, la sostanza rappresenta una soluzione illusoria rispetto a problematiche angoscianti, una stampella che aiuta a stare in piedi quando c’è una gamba rotta. Droghe, alcol, farmaci, cibo sono amati e odiati. Ogni giorno si promette a se stessi di smettere senza riuscirci e ogni fallimento, ogni caduta, getta in una depressione sempre più profonda: prima di poter rinunciare alla stampella, è necessario curare la gamba.

Col tempo e con le cure adeguate si può guarire.

 
 
 

Disagi in adolescenza

L’Adolescenza è uno dei periodi più faticosi per l’individuo: le certezze e i punti di riferimento che hanno sempre rassicurato il bambino, entrano in crisi, aprendo le porte alla confusione e alla ricerca di nuovi modelli. Il cambiamento del corpo coglie alla sprovvista. L’incontro con l’amore spaventa. Il bisogno di mettersi alla prova, di confrontarsi con i propri limiti e con quelli proposti dalla famiglia e dalla società, diviene protagonista. La crisi adolescenziale rappresenta un passaggio evolutivo comune. Coinvolge il giovane e la sua famiglia. A volte però l’impossibilità di sostenere e maneggiare il dolore legato al cambiamento può sfociare in Disturbi d’Ansia, Problemi di Comportamento, Depressioni, Problemi Scolastici, Disturbi del Comportamento Alimentare, Disturbi gravi del pensiero e dell’affettività.  Si tratta di disagi che si risolvono pienamente attraverso un intervento e un aiuto psicologici all’individuo e alla famiglia.

 
 
 

Disturbi post traumatici

Il disturbo post-traumatico da stress è l’insieme delle forti sofferenze psicologiche che conseguono ad un evento traumatico, catastrofico o violento. Rappresenta la possibile risposta della persona ad un evento critico come maltrattamenti sotto forma di violenze fisiche o psichiche, insulti, stalking, abusi sessuali, atti di violenza subiti o di cui si è stati testimoni, lutti, tradimenti e separazioni improvvise, episodi di bullismo, attentati, incidenti stradali, esperienze di mobbing, licenziamenti… In molti casi può essere adeguatamente affrontato attraverso trattamenti psicoterapeutici specifici, di supporto, diretti sia alla vittima sia alla sua famiglia.

 
 
 

Disturbi sessuali

Un disturbo sessuale è caratterizzato da un’anomalia del processo nel ciclo di risposta sessuale, o da dolore associato al rapporto. In generale, la risposta sessuale può essere divisa in desiderio, eccitazione, orgasmo, risoluzione. I disturbi sessuali possono verificarsi in una o più di queste fasi. Sia nell’uomo che nella donna i disturbi sessuali della fase del desiderio sono il desiderio ipoattivo o l’avversione sessuale. Nell’uomo è più comune nella fase dell’eccitazione la difficoltà di erezione, mentre nella donna vi è la mancanza di eccitazione. Nell’uomo il disturbo sessuale più comune della fase dell’orgasmo è l’eiaculazione precoce, mentre nella donna è molto comune l’anorgasmia o frigidità. Esistono poi i cosiddetti disturbi

sessuali caratterizzati da dolore durante il rapporto, come la dispareunia, sia maschile che femminile, o il vaginismo femminile. Una volte escluse eventuali ipotesi organiche, le cause possono essere diverse, spesso riconducibili a traumi sessuali. Un rapporto difficile con il proprio corpo, idee distorte sulla sessualità, difficoltà a lasciarsi andare, inibizione possono rappresentare i segnali di problemi di ansia o di depressione più profondi, di un rapporto difficile con il proprio corpo e con la propria sessualità in genere su cui si può intervenire a livello psicologico.

 
 
 

Difficoltà di apprendimento

Il difficile rendimento scolastico è uno dei primi segnali di malessere nella vita di adolescenti e giovani adulti. E’ sempre più diffusa la fatica a concentrarsi e a proseguire il proprio percorso di studi anche universitario. Attraverso un trattamento specialistico, è possibile individuare le vere ragioni di questa impasse e a superarla.